Collezione

LUCA SCACCHETTI

Sobrio e, per quanto possa concedere la vita, anche lineare, il percorso di Scacchetti: maestro di competenze espresse in quattro decenni di vita accademica e professionale, nella quale manifesta, fin dagli esordi milanesi, solide radici etiche. La sua responsabile disciplina di condotta, sempre perseguita e mai tradita, è stata riconosciuta ed apprezzata anche altrove, in altri mercati, in altre culture. “Il disegno mi ha sempre affascinato, soprattutto quello a mano, di getto, l’appunto, l’annotazione, lo schizzo di progetto. Credo esista un filo conduttore diretto tra pensiero e mano quando schizziamo. Fare, e fare in termini concreti: disegno sì, ma disegno solo come “promessa” di realizzare, come previsione, come pro-getto.”

MILANO 2017 chevron_right
PERCORSI OFFICE FURNITURE chevron_right
PERCORSI chevron_right

Collezione

ETTORE SOTTSASS

Figlio dell'architetto Ettore Sottsass senior e di madre austriaca Antonia Peintner, studia prima presso il liceo Scientifico Galileo Ferraris e dopo architettura al Politecnico di Torino, laureandosi nel 1939. Successivamente viene chiamato alle armi in Montenegro, resterà internato per 6 anni in un campo di prigionia. Artista di molteplici interessi, figlio d'arte, contamina la sua formazione accademica di architetto con esperienze dirette nel campo delle arti visive conoscendo vari artisti e stringendo amicizie come per esempio con Luigi Spazzapan. Si è avvalso, nel corso degli anni della sua importante carriera, della preziosa collaborazione di amici professionisti spesso divenuti, loro stessi, nomi internazionalmente noti nel mondo del design e dell'architettura, come James Irvine.

LIMITED EDITION chevron_right

Collezione

MARIO BELLINI

Mario Bellini è un architetto e designer noto in tutto il mondo. Ha ricevuto il Premio Compasso d'Oro otto volte e 25 delle sue opere sono nella collezione permanente del MoMA di New York, che gli ha dedicato una retrospettiva nel 1987. È stato direttore della rivista Domus (1985-1991). Ha progettato numerose mostre d’arte e di architettura sia in Italia, sia all'estero, tra le ultime quelle a Palazzo Reale con i capolavori di Giotto e al Museo del ‘900 dedicata a Margherita Sarfatti. Nel 2015 la Triennale di Milano gli ha assegnato la Medaglia d’oro alla carriera per l’Architettura e nel 2017 gli ha dedicato una mostra retrospettiva che ora inizia il suo tour mondiale: prima tappa a Mosca (marzo 2019).

Collezione

MARCO PIVA

Marco Piva sin dall’inizio della sua carriera opera in Italia e all’estero per progetti di architettura, interior e industrial design, ricevendo numerosi premi e riconoscimenti. Emozionante, fluido e funzionale, questo è il linguaggio che contraddistingue le realizzazioni di Marco Piva: lo sforzo nella ricerca materica e tecnologica, il valore della differenziazione, della contaminazione e de l’innovazione, sfociano in una intensa attività progettuale, divenuta una delle più rappresentative del panorama italiano della creatività e del design. Viaggiatore prima ancora che progettista, Marco Piva studia e crea soluzioni intrise di libertà stilistica. Le architetture, gli interni e gli oggetti si caricano di carattere e di nuova simbologia, l’uso della materia e del colore contrasta ogni intellettualismo e rigidità concettuale.

Collezione

DARIO CURATOLO

Dario Curatolo si occupa di architettura, design e comunicazione visiva. È membro del comitato direttivo nazionale dell'ADI, è stato membro del Comitato Scientifico del Triennale Design Museum (Triennale di Milano) e insegna grafica editoriale alla scuola IaD dell'Università di Tor Vergata. Nel 2018 e nel 2019 è nominato “Ambasciatore italiano del Design” all'interno dell'iniziativa del Ministero degli Esteri “Italian Design Day”. È curatore e progettista del Padiglione Italiano all'Hong Kong Design Week 2017 con ICE e BODW e nel 2018 disegna il complesso degli spazi istituzionali italiani al CIIE di Shanghai. Ha disegnato la Mostra itinerante di Mario Bellini, di cui OAK è main sponsor, che è ora in esposizione a Mosca al Museo di Architettura.